Riscossione, tramite MAV, dei contributi minimi obbligatori per il 2011

05 maggio 2011
Sono in corso di emissione, tramite la Banca Popolare di Sondrio, i M.Av. per la riscossione dei contributi minimi obbligatori dovuti per l'anno 2011

Sono in corso di emissione, tramite la Banca Popolare di Sondrio, i M.Av. per la riscossione dei contributi minimi obbligatori dovuti per l'anno 2011.

Si avverte, innanzitutto, che le lettere ed i bollettini M.Av. quest'anno saranno recapitati tramite PEC  a tutti gli associati che abbiano attivato un indirizzo di Posta Elettronica Certificata o, in alternativa, tramite posta per tutti coloro che non siano ancora in possesso di una casella PEC.

Si raccomanda pertanto a tutti i possessori di casella PEC di verificare sul proprio indirizzo il recapito dei bollettini M.Av.

Quest'anno il C.d.A della Cassa - al fine di agevolare gli iscritti e tenuto conto dell'aumento degli importi dovuti -  ha ritenuto di suddividere il pagamento  in 4 rate con le seguenti scadenze:

                                              31 MAGGIO;
                                              31 LUGLIO (essendo domenica la scadenza slitta al 1/8);   
                                              15 OTTOBRE (essendo sabato la scadenza slitta al 17/10);
                                              15 DICEMBRE.

  Gli importi dovuti in relazione alle diverse posizioni iscrittive sono:

  CONTRIBUTO SOGGETTIVO:   €. 2.250,00 iscritti obbligatori;
                                                €.    750,00 pensionati attivi;
                                                €.    562,50 neodiplomati per i primi 2 anni e  praticanti;
                                                €. 1.125,00  neodiplomati  per i successivi 3 anni.

  CONTRIBUTO INTEGRATIVO:  €. 900,00 tutti gli iscritti e pensionati attivi.
                                                (sono esclusi i neodiplomati ed i praticanti)

   CONTRIBUTO DI MATERNITA': €. 17,00  tutti gli iscritti e pensionati attivi.

Ai bollettini M.Av. saranno allegate due lettere: una lettera di accompagnamento con annessa scheda riassuntiva dei dati anagrafici e contributivi personalizzati, allo scopo di consentire all'associato di verificarne la correttezza e renderne possibile la modifica - se errati -  direttamente on line tramite l'accesso all'Area Riservata, ed una comunicazione informativa sull'importante innovazione introdotta dal 1.1.2011 consistente nell'obbligatoria presentazione della comunicazione reddituale alla Cassa tramite il modello Unico 2011, da leggere attentamente.

E' possibile, come di consueto, dilazionare il pagamento dei contributi minimi fino al 15/12/2011 con l'aggravio dei soli interessi nella misura del 4% (contro il 6% degli anni precedenti) su base annua.

Si segnala altresì, che nella prima rata saranno addebitati anche eventuali  interessi dovuti per il  ritardato versamento dei contributi minimi 2010 ed eventuali somme accessorie di lieve importo non precedentemente riscosse.

Fonte: CIPAG